Ligabue Biografia


in by

ligabue

Storia
Discografia

Il Rocker è sulla cresta dell’onda da ormai 20 anni ed i suoi album ed i suoi concerti continuano ad attirare intere generazioni.
Infatti il Rocker Emiliano Ligabue è sulla cresta dell’onda fin dal lontano 1990 , anno del suo trionfale debutto.
La grande versatilità di Ligabue, sia come artista che come persona lo ha portato  ha collaborare con tantissimi artisti, più o meno famosi, come Clandestino,Negrita, Rats e Timoria.


Immagini

Ligabue chitarraligabue elisa

ligabue liveliga live

Storia

Luciano Ligabue nasce a Correggio,in provincia di Reggio Emilia, il 13 marzo  1960.
Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria, il nostro svolge diversi lavori di vario genere come metalmeccanico, ragioniere, conduttore radiofonico,commerciante, promoter, calciatore (nelle serie inferiori) e assessore comunale.
Il primo gruppo del noto cantante porta il nome di Orazero, con i qual partecipa a diversi concorsi con brani che poi diventeranno dei classici della sua carriera futura vale a dire Sogni di R&R, Anime in plexiglass, Sarà un bel souvenir, Bar Mario e Figlio di un cane(cover di Pierangelo Bertoli).
A lanciare e far decollare la carriera di Ligabue, è appunto il noto cantante Pierangelo Bertoli (R.I.P.) il quale rimane affascinato ed entusiasto dalla proposta musicale, includendo addirittura il brano Sogni di Rock n’ Roll nel suo album Tra me e me.

Nel maggio del 1990 esce l’omonimo debutto Ligabue. L’album si avvale della collaborazione del gruppo Clandestino ed è caratterizzato da brani dalla grande carica Rock come Balliamo sul mondo,Bar Mario,Marlon Brando è sempre lui a dolci ballate come Piccola stella senza cielo,Non è tempo per noi e Sogni di R&R.
{loadposition phoca}Il brano Balliamo sul mondo vince la categoria giovani del FestivalBar e lancia definitivamente la carriera del noto cantante Emiliano.

Nel novembre 1991 è il tempo di, Lambrusco coltelli rose & popcorn, lavoro che conferma e espande il successo degli esordi.
Forse non tutti i brani raggiungono il livello del già citato debutto, ma l’album contiene due brani immortali nella carriera di Ligabue e nel panorama  Rock Italiano.
Libera nos a malo (celebre per l’immortale intro di chitarra) e Urlando contro il cielo diventata uno dei brani più apprezzati in ambito live.

Continua la collaborazione con il gruppo Clandestino anche nel successivo Sopravvissuti e sopravviventi, del 1993.
L’album segna un vistoso indurimento del sound, che portano critica e soprattutto le radio a boicottare le canzoni del lavoro (eccetto Ho messo via).
A distanza di anni si ha però la possibilità di rivalutare il lavoro e goderci la bellezza di brani come,  I duri hanno due cuori, Piccola città eterna, Walter il Mago,
Quando tocca a te e le dure Ancora in piedi e A.A.A. qualcuno cercasi.  Quindi l’album, ha si avuto un calo dal punto di vista commerciale, ma la capacità di scrivere belle canzoni non viene meno e la qualità dei brani non è stata minimamente intaccata.

Si arriva al 1994 e il nostro se esce con un album un pò anomalo come A che ora è la fine del mondo?, lavoro che comprende alcuni brani inediti ed alcune cover.
Da citare senz’altro la dura A che ora è la fine del mondo? cover del brano It’s the end of the world as we know it (and I feel fine) dei R.E.M, la splendida Fuori tempo (già pubblicata dal gruppo italiano Rats), Male non farà brano donato in precedenza alla band Timoria e L’han detto anche agli Stones in cui collabora il cantante dei Negrita Pau.

Il 1995 è l’anno di grazia del noto cantante Emiliano, con la pubblicazione dell’album Buon compleanno Elvis,  (per chi scrive) il miglior album di Ligabue.
Il lavoro contiene brani di puro Rock che emanano un’energia disarmante.
Da citare sicuramente Vivo o morto x,Buon compleanno  Elvis!,I “ragazzi” sono in giro e Il cielo è vuoto o il cielo è pieno.
In questo lavoro è d’obbligo citare la canzone forse più famosa e bella di Ligabue dal titolo Certe notti, che lanciata come singolo, spopolò nelle radio di tutta Italia.
L’album si chiude con quel capolavoro dal nome Leggero un’altro dei brani più belli di tutta la carriera del cantante.

L’apice della carriera  viene immortalata nel doppio album live Su e giù da un palco, registrato nelle varie tappe italiane.
Il suddetto live contiene anche tre inediti:Il giorno di dolore che uno ha, Tra palco e realtà e Ultimo tango a Memphis, (cover di Suspicious Minds di Elvis Presley).

La carriera musicale del noto cantante viene momentaneamente interotta per permettere allo stesso Liga di lavorare al suo nuovo progetto cinematografico.
Infatti nel 1998 esce il suo primo film da regista Radiofreccia.
La colonna sonora del film contiene brani dello stesso Liga come Ho perso le parole e Metti in circolo il tuo amore e altre canzoni di autori e gruppi internazionali (David Bowie, Iggy Pop, Lou Reed, Lynyrd Skynyrd) che indicano il retaggio musicale del Cantante.

Lo stesso anno è il turno di Miss Mondo, lavoro che conferma il successo commerciale con singoli di successo come L’odore del sesso e Una vita da mediano.
Altro brano che è entrato nella storia è Sulla Mia Strada canzone dalla grande carica Rock.
Nonostante il successo dell’album si nota una certa stanchezza compositiva a discapito della qualità, con alcuni brani che non reggono il confronto con il passato.

Nel 1999, insieme a Jovanotti e Piero Pelu, che ha appena lasciato i Litfiba, incide Il mio nome è mai più, brano pacifista dal quale viene prodotto un singolo il cui ricavato va in beneficenza: il brano viene firmato LigaJovaPelù ed è uno dei più venduti e trasmessi in quello stesso anno.

Il nuovo millennio inizia con una collaborazione con il noto cantautore Francesco Guccini, nel brano (incluso nel lavoro Stagioni dello stesso Guccini) Ho ancora la forza.

Per ascoltare un altro album d’inediti bisogna aspettare l’anno 2002 che vede l’uscita di Fuori come Va?.
L’album torna su binari più Rock, rispetto al precedente Miss Mondo,e riscuote anch’esso un ottimo riscontro commerciale trainato da singoli come Eri bellissima, Tutti vogliono viaggiare in prima(con il quale vince il Festival bar 2002)  e Questa è la mia vita.
Da non dimenticare Ti sento, Il campo delle lucciole e In pieno rock’n’roll.
Fuori come Va? riaddrizza un pò il tiro rispetto al precedente (e in parte deludente) album Miss Mondo, migliorando la qulità delle composizioni e soprattutto con canzoni più convincenti.
Nello stesso anno esce Da zero a dieci, il secondo film scritto e diretto dallo stesso Ligabue.

Il 2003 esce Giro d’Italia, secondo album live ufficiale del cantante Emiliano.
L’album presenta brani riarrangiati in versione acustica che il Liga e la sua band hanno suonato in molti teatri e palazzetti d’Italia.

Il 10 settembre 2005, per celebrare i 15 anni di attività si esibisce al Campovolo di Reggio Emilia di fronte a circa 180.000 persone
(record europeo per un concerto a pagamento di un singolo artista).

Nel 2006 è d’obbligo segnalare la collaborazione con la cantante Elisa, con il brano Gli ostacoli del cuore, scritto da Ligabue e cantato insieme ad Elisa.

Nel settembre  2007 vede la pubblicazione del primo great hits dal titolo Primo Tempo. Il Best è composto da 16 brani considerati di maggior successo pubblicati tra il 1990 e il 1995. Il cd contiene inoltre un DVD che racchiude i video realizzati nello stesso periodo.
Il 29 maggio esce Secondo tempo, che invece ripercorre il periodo dal 1997  al 2005 ed è anch’esso correlato da un DVD con i videoclip realizzati nello stesso periodo temporale.

Il 2009 è ancora tempo di live ed esce “Sette notti in Arena” (live tratto dai concerti tenuti con l’orchestra all’arena di Verona).

Il 2010 è finalmente il turno di un nuovo album d’inediti, dal titolo Arrivederci Mostro! L’album, anticipato dal singolo Un colpo all’anima, ci riconsegna un Ligabue in forma e ispirato. L’album sà colpire duro in brani come Nel tempo e La verità è una scelta, sa essere profondo  in Caro il mio Francesco e drammatico  in Quando mi vieni a prendere, brano ispirato alla tragedia di Dendermonde,  una città a circa trenta chilometri da Bruxelles, dove morirono una maestra e due bambini.

Ligabue dal 1990 all’anno 2010 è stato un’artista che ha saputo, non senza alti e bassi, saper mantenere il successo con il giusto equilibrio fra Rock commerciale e Rock d’autore.

Un musicista che merita rispetto.

Discografia

* 1990 – Ligabue
* 1991 – Lambrusco coltelli rose & popcorn
* 1993 – Sopravvissuti e sopravviventi
* 1994 – A che ora è la fine del mondo?
* 1995 – Buon compleanno Elvis
* 1997 – Su e giù da un palco – doppio live
* 1998 – Radiofreccia – colonna sonora
* 1999 – Miss Mondo
* 2002 – Fuori come va?
* 2003 – Giro d’Italia – doppio live acustico
* 2005 – Nome e cognome
* 2007 – Primo tempo – prima parte del best of, con DVD
* 2008 – Secondo tempo -seconda parte del best of, con DVD
* 2009 – Sette notti in Arena – live tratto dai concerti tenuti con l’orchestra (con DVD)
* 2010 – Arrivederci, mostro!

Biografia Ligabue scritta da Simo