Marlene Kuntz – Biografia


in by

marlene kuntz

Storia
Discografia
Line-up

I Marlene Kuntz sono un gruppo Rock Piemontese formatisi nel 1987.
Per molti anni la band è stata l’emblema del Noise Rock in Italia, per poi spostare il proprio sound verso territori più vicino al Pop/Rock.
Nonostante il cambio di sonorità e di stile la proposta della band non cessa di affascinare.

Immagini

marlene kuntz fotomarlene immaginimarlene gruppo

 


Storia

Il gruppo Marlene Kuntz nasce nel 1987 ad opera dal batterista  Luca Bergia e dal chitarrista Riccardo Tesio.
Nel 1988 si aggiunge a loro il bassista Franco Ballatore, mentre l’anno successivo subentra nella band  il chitarrista Cristiano Godano e la voce Alex Astegiano.
Il curioso nome della band, è ispirato in parte all’ attrice Marlene Dietrich (ovviamente la parola Marlyn) mentre la parola Kuntz (letteralmente figa) è stata presa da una canzone dei Butthole Surfers, (dal titolo Kuntz),
Nell’aprile 1990 Alex Astegiano lascia la band per impegni lavorativi e Cristiano Godano diventa a tutti gli effetti il cantante della band.
Dopo una serie di demo di buona fattura la band riesce ad incidere il loro primo album ufficiale.
Nel frattempo il bassista Franco Ballatore, lascia la band e dopo una serie di cambi trovano  in Dan Solo un membro stabile.

Catartica, edito da MCA e distribuito dal Consorzio Produttori Indipendenti (CPI) esce 15 maggio 1994 ed è una bella scossa per il panorama Rock Italiano.
Il sound della band è pesante cupo e rumoroso, un suono per certi versi nuovo in Italia. Anche nella nostra penisola si comincia a parlare di noise Rock e i Marlene ne sono i responsabili.
Le influenze principali sono palesemente i Sonic Youth (gruppo alternative/noise rock statunitense) ma il gruppo rende il suono originale e personale.
Brani come Sonica,Merry Xmas,1° 2° 3° e la bellessima Nuotando nell’aria lanciano il successo della band.

Il Vile, il successore di Catartica, esce ad Aprile 1996.
L’album conferma la qualità e l’originalità della proposta della band e canzoni come 3 di 3, Come stavamo ieri o Ape Regina segnano un modo nuovo di fare Rock in Italia.
L’intero lavoro merita di essere ascoltato e assaporato e, per chi scrive, è il disco più riuscito della band.

Nel 1998 la band pubblica un ep (tutto sommato trascurabile) contenente 6 pezzi, tra cui la lunga strumentale La vampa delle impressioni I e II.

Ho ucciso Paranoia esce nel 1999 dopo un’intensa e sofferta lavorazione.
Pur non raggiungendo il livello dei lavori precedenti, il disco sa essere intenso e coinvolgente. Da segnalare la malata L’odio migliore, la dissonante Questo ed altro la ritmata Il naufragio e la dolce Infinità.
L’album esce in due versioni:CD singolo contenente solo l’album, e l’ edizione con un secondo CD con 16 jam-sessions, chiamate “spore

Nel tour che segue il disco viene registrato il primo album live dei Marlene Kuntz: H.U.P. Live in Catharsis che esce il 10 novembre 1999.

Il 13 ottobre 2000  esce Che cosa vedi, album che segna un netto ammorbidimento del sound della band (già iniziato a dir la verità nel precedente album).
Il disco ottiene un discreto successo, anche grazie a una collaborazione del gruppo con Skin, nel brano La canzone che scrivo per te e al relativo video.
Degne di menzione anche Cara è la fine e Canzone di oggi.
é innegabile che chi amava la band per i suoni più duri e dissonanti, rimane non poco spiazzato dal cambio di direzione del gruppo..

Spore, pubblicato nel 2001, è una sorta di great hits contenente brani da tutte le pubblicazioni precedenti in versioni alternative.

Senza peso è Il quinto album della band ed esce il 7 febbraio 2003.
L’album segna un ritorno a sonorità più Rock e pesanti rispetto all’album precedente e ne sono un esempio Sacrosanta verità e L’uscita di scena.
Ottima anche A fior di pelle singolo che anticipava il lavoro.
Dan Solo lascia il gruppo e verrà rimpiazzato nel successivo disco e nel tour da Gianni Maroccolo
{loadposition phoca}
Fingendo la poesia (ep del 2004) anticipa l’album Bianco sporco pubblicato l’11 marzo 2005.
La nuova direzione musicale della band si potrebbe sintetizzare in un pop rock elegante e personale.
La rabbia e la pesantezza degli esordi è stata definitivamente accantonata a favore di canzoni(a tratti) dal forte taglio cantautorale.

Il settimo album dei Marlene Kuntz, pubblicato il 14 settembre 2007, s’intitola semplicemente Uno.
Il gruppo lascia ben intendere che il lato duro e oscuro degli esordi è solo un ricordo lontano.
Il lavoro seppur affascinante e inusuale non riesce a convincere fino in fondo e lascia  un forte senso d’incompiuto.
Non mancano però episodi di rilievo come Abbracciami o la title track.
Il 23 gennaio 2009  esce Best of Marlene Kuntz, primo best ufficiale della loro carriera. L’album viene preceduto dal singolo Impressioni di settembre, cover della Premiata Forneria Marconi
Il 2010 il gruppo compone la colonna sonora del film Tutta colpa di Giuda, in cui Cristiano Godano debutta come attore.
Il brano  Canzone in Prigione, riceve la nomination ai David di Donatello, come miglior canzone originale.

Il 2010 esce Ricoveri virtuali e sexy solitudini album che riporta i Marlene Kuntz su sentieri più Rock e convincenti.

 


Discografia

* 1994 – Catartica
* 1996 – Il vile
* 1998 – Come di Sdegno(ep)
* 1999 – Ho ucciso paranoia
* 1999 – H.U.P. Live in Catharsis (live)
* 2000 – Che cosa vedi
* 2001 – Cometa (ep)
* 2003 – Senza peso
* 2004 – Fingendo la poesia
* 2005 – Bianco sporco
* 2006 – S-Low (live)
* 2007 – Uno
* 2009 – Cercavamo il silenzio (CD + DVD)(live)
* 2010 – Ricoveri virtuali e sexy solitudini


Line-up attuale

* Cristiano Godano – voce, chitarra
* Riccardo Tesio – chitarra
* Luca Bergia – batteria, cori
* Luca Saporiti – basso dal 2007
* Davide Arneodo – tastiere, violino dal 2007

 

Biografia Marlene Kuntz scritta da Simo