Marlene Kuntz – Ricoveri virtuali e sexy solitudini


in by

marlene_kuntz_ricoveri

marlene_kuntz_ricoveriTemevo che Ricoveri virtuali e sexy solitudini , ottavo studio album del gruppo Marlene Kuntz, seguisse la scia del precedente Uno, (disco sperimentale e tutto sommato coraggioso)e che chiudesse definitivamente con il passato  più rock e diretto della band.

A parer mio infatti gli ultimi lavori del gruppo, pur mantenendosi su livelli più che buoni, risultano essere poco convincenti e talvota noiosi. Finalmente però, ecco che nella musica dei Marlene, tornano ad essere protagoniste (almeno in parte) le chitarre distorte, su canzoni dirette, schiette e convincenti.

 

Si ha quindi un sospiro di sollievo quando partono le prime note di Ricovero virtuale, pezzo che va dritto allo scopo, dal forte taglio noise e da testi ficcanti e provocatori. (A tal proposito se apprezzate il sound di questo brano, consiglio vivamente l’ascolto dell’album Fluxus, dell’omonima band italiana)

Segue la convincente Paolo anima salva, uno dei pezzi più orecchiabili e riusciti del disco.

Troviamo ancora rock nella successiva Orizzonti o nella cupa Io e me, mentre brani come Vivo ed Oasi si muovono su melodie suadenti e ruffiane.

Intendiamoci, la pesantezza degli esordi di album come Catartica, sono solo un ricordo, infatti i Marlene Kuntz con Ricoveri virtuali e sexy solitudini tornano si, su sentieri più rock e taglienti, ma prediligono comunque il lato più melodico ed introspettivo.

Ne sono un esempio L’artista, caratterizzata dal cantato in falsetto di Godano e da un ottimo crescendo sul finale; oppure la non troppo convincente L’idiota. Altro brano che non decolla è Un piacere speciale.

Il gruppo in Pornorima, brano tutto sommato convincente, tenta anche la carta della provocazione con testi spinti e diretti.

Chiude in bellezza Scatti, suadente melodica ed atmosferica.

Con Ricoveri virtuali e sexy solitudini i Marlene fanno un leggero passo indietro, e recuperano alcune sonorità che li ha resi celebri nel panorama rock italiano.

Per me una bella sorpresa.

 

Tracce

  1. Ricovero virtuale – 5:08
  2. Paolo anima salva – 3:14
  3. Orizzonti – 3:29
  4. Io e me – 4:03
  5. Vivo – 4:11
  6. Oasi – 3:23
  7. Un piacere speciale – 3:52
  8. L´artista – 6:27
  9. Pornorima – 5:00
  10. L´idiota – 3:57
  11. Scatti – 3:38

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *