Judas Priest – Defenders of the Faith


in by

defenders-of-faith

defenders-of-faithCosa rende un opera un capolavoro?

Personalmente penso che le migliori opere, musicali, letterarie o cinematografiche, siano quelle che reggano il passare del tempo.

Alcuni esempi? direi che per il cinema potrei citare ad occhi chiusi Il Padrino (1 e 2), per la letteratura mi vengono in mente libri come Frankenstein o Dracula e per la musica? se parliamo di Heavy Metal, sicuramente Defenders of the Faith, album della band inglese  Judas Priest pubblicato nel 1984.

 

Questo disco incarna alla perfezione la vera essenza dell’Heavy Metal: riff dinamici e taglienti, assoli velocissimi e canzoni aggessive e anathemiche.

I Judas Priest con Defenders of the Faith, continuano la propria evoluzione musicale verso sonorità ancora più pesanti e cattive rispetto agli album precedenti; affinano il proprio stile sfornando un disco senza punti deboli, forte anche di una produzione all’altezza e pesante quanto basta.

Alcuni dei classici senza tempo della band inglese sono presenti in questo album, che continua ad appassionare ed influenzare i metallari di tutto il mondo. Brani come Freewheel Burning, Jawbreaker, Rock Hard Ride Free, Love Bites o The Sentinel sono veri e propri capolavori della musica pesante.

Inutile citare l’ottima performance dei chitarristi Glen Tipton/K.K. Downing, che duettano in tutto l’album in assoli fulminanti ed ispirati. Ovviamente gran merito va anche al vocalist Rob Halford, vera icona della scena metal, che in questo disco risulta impeccabile e inarrivabile.

Se un vostro amico vi chiede cos’è l’Heavy Metal? la risposta è:- Defenders of the Faith!

Tracce

  1. Freewheel Burning – 4:22
  2. Jawbreaker – 3:25
  3. Rock Hard Ride Free – 5:34
  4. The Sentinel – 5:04
  5. Love Bites – 4:47
  6. Eat Me Alive – 3:34
  7. Some Heads Are Gonna Roll – 4:05
  8. Night Comes Down – 3:58
  9. Heavy Duty – 2:25
  10. Defenders Of The Faith – 1:30

 

Formazione

  • Rob Halford – voce
  • Glenn Tipton – chitarra
  • K.K. Downing – chitarra
  • Ian Hill – basso
  • Dave Holland – batteria