Kula Shaker – Pilgrim’s Progress


in by

Recensione

Kula Shaker Pilgrim's Progress, kula shaker

Il debutto della band risale al 1996, anno in cui i Kula Shaker debuttarono nelle scene.
Il sound del gruppo è da sempre un affascinante mix tra Rock, Pop , musica Indiana e mistica.

Questo lavoro segna un allontanamento dalle sonorità indiane a favore di un folk rock venato di Blues tanto ispirato dal caro vecchio Dylan.
Si fa apprezzare dunque il nuovo corso della band che ci regala un album che si fa ascoltare dall’inizio fino alla fine senza mai stancare come succedeva magari nei primi dischi. Godiamoci dunque l’iniziale Peter Pan R.I.P. , la sognante Ophelia e la ruffiana Modern Blues dal refrain solare e coinvolgente.

Tutte da ascoltare anche la bella Barbara Ella, l’acustica Only Love, e lo splendido strumentale When A Brave Meets A Maid.
La bellissima Winters Call chiude il disco in un intenso duetto tra voce maschile femminile.
Nella marea di uscite discografiche è stato una piacevole sorpresa.

Tracce

01. Peter Pan R.I.P.

02. Ophelia

03. Modern Blues

04. Only Love

05. All Dressed Up

06. Cavalry

07. Ruby

08. Barbara Ella

09. When A Brave Meets A Maid

10. To Wait Till I Come

11. Winters Call

 

Recensione album scritta da Simo


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *